L’iniziativa nasce da una preziosa collaborazione con attivist*, operator* dell’accoglienza e il coordinamento dei progetti di accoglienza de* migranti del Comune di Bologna .

Quando la mia attività di biblioterapia si incontra con i/le professioniste che lavorano nel sociale mi sento sempre entusiasta e grata. Credo infatti che la lettura raggiunga il suo scopo fondativo quando è finalizzata alla discussione condivisa di tematiche importanti, che riguardano i diritti fondamentali di ogni persona.

L’8 febbraio ci sarà l’incontro di presentazione di un ciclo di cinque letture organizzato insieme ad Arca di Noè, il Cassero LGBT Center, l’associazione Il Grande Colibrì , e il Movimento Identità Trans, realtà che sul territorio di Bologna (e non solo) si occupano di sostegno e lotta a favore delle minoranze migranti e della comunità LGBTQIA+.

Letture in Transito - gruppo di lettura sulle migrazioni LGBTQIA+
La grafica del percorso è stata realizzata dalla bravissima Lavinia.

Il gruppo è un’occasione per riflettere sulle storie delle persone LGBTQIA+ di alcuni Paesi da cui provengono i/le migranti che accogliamo nel nostro territorio. Lo scopo del gruppo di lettura è di riflettere sui vissuti e sui percorsi di chi incrociamo nelle nostre città, di cittadine e cittadini di cui fatichiamo ad immaginare le storie.

La biblioterapia dello sviluppo ha l’obiettivo di favorire la costruzione collettiva di un pensiero più complesso e plurale , per poterci prendere cura meglio delle minoranze.

Per iscrizioni all’evento, compilate il form all’indirizzo https://forms.gle/i2VU64Lv7ERNuk73A

Share: